Skip to main content

L’Italia sta vivendo una trasformazione nel settore dell’energia rinnovabile grazie al recente decreto del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE). Questo provvedimento introduce incentivi significativi per l’agrivoltaico innovativo, finanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), promuovendo un modello di sviluppo sostenibile che combina agricoltura e produzione di energia pulita grazie alle fonti rinnovabili.

L’Essenza del Decreto Agrivoltaico Innovativo

Con l’obiettivo di attivare almeno 1,04 GW di potenza solare entro il 30 giugno 2026, il decreto mira a incentivare l’installazione di impianti fotovoltaici nei campi. L’opportunità che si presenta è quella di creare una virtuosa interazione tra produzione agricola e produzione di energia rinnovabile grazie ai sistemi di seconda generazione.

Incentivi All’avanguardia:

Il cuore del decreto è rappresentato da due tipi di incentivi:

      1. Tariffe Incentivanti: Destinate alla produzione di energia elettrica netta immessa in rete, queste tariffe hanno lo scopo di rendere economicamente vantaggiosa la produzione di energia rinnovabile.

    1. Contributi a Fondo Perduto: Questi contributi coprono fino al 40% dei costi ammissibili per l’installazione degli impianti, incoraggiando gli investimenti iniziali nel settore.

A Chi Si Rivolge:

Gli incentivi sono aperti a un’ampia gamma di beneficiari, inclusi imprenditori agricoli, società e consorzi agricoli. L’idea è di facilitare la transizione verso un modello di produzione sostenibile che non solo generi energia pulita ma sostenga anche l’economia agricola.

Il Processo di Accesso agli Incentivi:

L’accesso agli incentivi richiede la presentazione di progetti conformi ai criteri stabiliti dal MASE e dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE), assicurando che solo le proposte più valide e sostenibili ricevano il sostegno finanziario stabilito.

L’Importanza Strategica del Decreto:

Questo decreto non è soltanto un incentivo economico; rappresenta una parte fondamentale della strategia energetica nazionale dell’Italia. Mirando a una transizione energetica sostenibile, il provvedimento contribuisce agli obiettivi climatici globali, valorizzando contemporaneamente il patrimonio agricolo italiano.

Il Decreto Agrivoltaico Innovativo apre nuove porte per l’integrazione dell’energia solare nell’agricoltura italiana, offrendo una strada verso lo sviluppo sostenibile e l’innovazione. Questa iniziativa non solo promuove l’uso di energie rinnovabili ma rafforza anche il settore agricolo, dimostrando l’impegno dell’Italia verso un futuro energetico pulito e sostenibile.

Vuoi saperne di più su come possiamo aiutarti a realizzare i tuoi obiettivi nel settore dell’energia rinnovabile? Contattaci per richiedere maggiori informazioni

Il team Agroenergy di CoopCredit è pronto a supportarti nel tuo percorso verso l’innovazione energetica.